Top

“Erano una quindicina, forse venti, giovani e adulti. C’erano anche delle donne. Ci hanno chiesto: che state a fà? Abbiamo risposto che ci si era fermata l’auto, non stavamo facendo nulla di male. Ma non ci credevano, ci hanno bloccato dicendo che dovevamo aspettare le guardie. Quando sono arrivate, ci hanno fatto inginocchiare e ci hanno preso a schiaffi”.

Tagged:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *