Top

13 Gen, 2014

Scup: un’esperienza da difendere e sostenere

Credo che esperienze come quella di Scup – Sport e cultura popolare a San Giovanni – siano da difendere e sostenere come esperimenti positivi che coniugano attività motoria, modello possibile di welfare a vantaggio di integrazione reale capace di mettere in relazione ed anche in movimento, settori diversi della città.

Sto seguendo la vicenda Scup dal momento di inizio della mia esperienza come consigliera regionale, e ancora una volta voglio garantire tutto il mio sostegno affinchè la vicenda Scup  trovi un’adeguata risoluzione. Voglio sottolineare che si tratta di un’esperienza di occupazione importante ed unica perché decisiva nella difesa di un pezzo di città da interessi speculativi e immobiliari, ma anche perché Scup rappresenta un vero presidio a difesa della salute pubblica.

A partire dal monito costante lanciato da esperti medici e nutrizionisti che spiegano l’insostituibile funzione dello sport e del movimento per la difesa della salute, del benessere fisico e la prevenzione delle malattie, difendere un luogo che permette la pratica sportiva a prezzi popolari mi sembra un passaggio importante verso quella città e quella Regione a misura di tutte e tutti che ci stiamo impegnando a costruire.

13 Gen, 2014

Lavoro Minimo Garantito

Venerdì 17 gennaio, ore 16.00
Sala Protomoteca in Piazza del Campidoglio

Associazione Radici, Roma Futura e Istituto Ecoambientale Roma presentano:

Lavoro Minimo Garantito. Il vero Jobs Act

UNA NUOVA ECONOMIA PER UN NUOVO MODELLO DI SVILUPPO ECOCOMPATIBILE
RIFORMA DEI CENTRI PER L’IMPIEGO
DIRITTO AL LAVORO E AL REDDITO

Partecipano: Tina Balì (della Segr. CGIL Lazio) – Guido Lutrario (USB) – Massimiliano Smeriglio (Vicepres. Reg. Lazio) – Paolo Cento (SEL) – Daniela Cannizzaro (RAI NEWS 24) – Gianluca Peciola (Cons. Com.le SEL) – Link Roma

Invitati: Marianna Madia (Resp. Lavoro PD) – Airaudo (Dep. SEL) Stefano Fassina (PD) M. Landini (FIOM)

13 Gen, 2014

Diciamo basta alle aggressioni omofobe

E’ successo ancora una volta, ed una volta di più ci indigniamo e diciamo no ad una città ed una regione dove i diritti dei gay, lesbiche e transessuali  vengono calpestati o ancora peggio, fuor di metafora, presi a calci. Venerdì scorso è accaduto ancora una volta.

Come denuncia il Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, a Ponte Garibaldi, un giovane attivista dell’associazione LuissArcobaleno è stato aggredito insieme ad altro ragazzo con cui stava trascorrendo la serata con insulti omofobi, calci e pugni da due turisti, probabilmente russi. La polizia prontamente chiamata a intervenire, non è giunta in tempo per fermare gli aggressori.

E’ l’ennesima violenza che siamo chiamati a denunciare in poche settimane, ed è davvero la goccia che può far traboccare il vaso. Credo sia necessario da parte di tutte le istituzioni e le istanze della società civile mettere in campo una sforzo all’unisono per condannare la violenza a cui quasi impunentemente sono sottoposti in forme diverse e molteplici gay, lesbiche, bisessuale e trangenderche vivono nella nostra città.

E’ inaccettabile assistere a questa escalation di violenza, che alza il livello di allarme e di attenzione nella comunità a cui ritengo sia urgente dare un segnale forte, rispondendo così anche a politici nazionali che nelle loro dichiarazioni pubbliche si dicono pronti a rinunciare a ruoli di governo, pur di bloccare qualsiasi avanzamento in tema di diritti per le coppie gay.

13 Gen, 2014

Policlinico Umberto I: monitoraggio della situazione e convocazione delle parti

Quello che sta accadendo in queste ore al servizio mensa del Policlinico Umberto I è semplicemente inaccettabile. Pasti serviti freddi, ritardi anche di 90 minuti, con i familiari costretti a portare il cibo da casa ai loro congiunti ricoverati. Scene non degne di un paese civile.

Chiediamo che il servizio delle cucine dell’ospedale più grande d’Italia venga ripristinato al più presto, senza caos e con tutta la qualità che spetta ai pazienti. Torniamo a chiedere anche il rispetto dei diritti dei lavoratori impegnati nelle cucine, che per altro per primi, grazie anche alle nostre denunce, avevano segnalato i possibili rischi nel cambio del servizio mensa oggi in mano alla ditta Innova.

La Regione Lazio intende proseguire con un monitoraggio continuo e attivo della situazione ed pronta anche a riconvocare tempestivamente sia la direzione del Policlinico che la società Innova ai fini del ripristino del servizio.

13 Gen, 2014

L’Orchestra di Piazza Vittorio per Sport Senza Frontiere

Mercoledì 22 Gennaio, ore 21.00
Teatro Olimpico

L’orchestra multietnica di Piazza Vittorio torna in scena con il suo spettacolo musicale. Il concerto sarà a sostegno di Sport Senza Frontiere onlus.
http://www.sportsenzafrontiere.it/acquisto-biglietti/

La famosa orchestra multietnica torna a Roma con un nuovo spettacolo da non perdere, un ideale viaggio di 80 minuti, intorno al mondo, attraverso gli uomini, gli artisti e le loro musiche. L’Orchestra di Piazza Vittorio, sarà in scena dal 21 al 26 Gennaio al Teatro Olimpico di Roma con “Il giro del mondo in 80 minuti”.

Siamo particolarmente orgogliosi di annunciare che il concerto del 22 Gennaio sarà speciale perchè una parte dell’incasso sarà devoluto a Sport Senza Frontiere onlus.

Il nuovo, attesissimo spettacolo dell’Orchestra incanterà il pubblico con le sue musiche originali, la suggestiva scenografia e i meravigliosi costumi di scena. Un perfetto meccanismo ad orologeria, uno spettacolo vivace, allegro e colorato, denso di ritmi ed emozioni, che accompagneranno lo spettatore in questo ideale giro del mondo dal quale non vorrà più tornare!

Mercoledì 22 Gennaio Il giro del mondo in 80 minuti – Teatro Olimpico- Piazza Gentile da Fabriano, 17 Roma

I biglietti possono essere acquistati dallo staff di Sport Senza Frontiere onlus chiamando 3484463946, oppure direttamente su questo sito. I biglietti sono da 28,00 e da 33,00 euro. Solo poltrone e poltronissime. Per il ritiro del biglietto, consegnare la ricevuta di pagamento alla biglietteria la sera del concerto

Il posto sarà assegnato al momento del ritiro del biglietto la sera stessa del concerto.